Orfanotrofio

La storia dell'Orfanotrofio Martiri dell'Uganda (Kenya)

L’Orfanotrofio di Machakos fu costruito dall’Associazione Sorriso d’Africa nel 2004 su un’area regalata a Mons. Martin Kivuva, Vescovo di Machakos, da un’Impresa di costruzioni stradali, per fornire asilo ai bambini orfani della Diocesi.
 
Nel corso del 2006 il Vescovo, resosi conto della necessità di fornire ai bambini oltre ad un tetto, anche un ambiente familiare ed un’educazione scolastica, chiese alle Suore del Preziosissimo Sangue di prendere in carico la gestione dell’Orfanotrofio, seguendo la regola della beata Madre Maria Bucchi,, fondatrice della loro Congregazione.
Suor Giusi e Suor Sabrina sono state assegnate a questa importante missione. Giunte sul posto trovarono una struttura che ospitava circa 50 bambini ma che era assolutamente inadeguata ai loro bisogni: l’ambiente era fortemente degradato. I bambini vivevano in baracche fatiscenti, dormivano in due o tre per letto, non avevano cibo a sufficienza e le condizioni igienico-sanitarie erano pessime.
 
Ha così avuto inizio il nuovo grande progetto della casa per bambini Martiri dell’Uganda. Sul finire del 2008 è stata realizzata la nuova casa per le suore, di fronte all’ edificio dove risiedevano i bambini, per garantire la loro assistenza e presenza a tempo pieno.
Nel corso degli anni 2009 e 2010 è stata costruito il dormitorio per i maschi e, successivamente, è stata ristrutturata la vecchia costruzione dove risiedeva il dormitorio femminile, ultimata nel 2011.
 
Oggi la struttura ospita 80 bambini (maschi e femmine dai 4 ai 16 anni) per i quali è garantito cibo, acqua, istruzione primaria, condizioni igenico-sanitarie ottimali, adeguati spazi per lo studio e  per il gioco. Ciascuno trova nelle Suore e nei Volontari una figura di riferimento.
Inoltre si è provveduto ad aumentare la disponibilità dell’acqua mediante la costruzione di un nuovo pozzo terminato nel Luglio 2012.
Dopo l’ultimazione degli alloggi e la creazione degli altri spazi dedicati ai bambini, hanno avuto inizio i progetti per  l’autosostentamento dell’orfanotrofio attraverso la lavorazione della terra per la coltivazione di ortaggi e frutta e l’allevamento di animali ad opera di personale dedicato.
 

La nostra Missione nell'Orfanotrofio

Amici di Babusongo ha in parte  finanziato le spese di costruzione e ristrutturazione degli edifici e contemporaneamente  partecipa al mantenimento dei piccoli ospiti e alla loro educazione.
 
Inoltre organizziamo gruppi di volontari in partenza dall’Italia per aiutare le Suore nelle attività con i bambini, partecipare alla loro crescita, portare avanti lavori di manutenzione e rinnovamento degli spazi. Questa esperienza coinvolge ogni volta profondamente e dà coraggio ed entusiasmo per continuare a portare avanti il progetto con gioia.
 
Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=H5lyfDYsmSo